Hospice Nicola Falde. Santa Maria Capua Vetere

Hospice Nicola Falde. Santa Maria Capua Vetere
Hospice Nicola Falde. Primo Piano. Nei giardini che nessuno sa

venerdì 14 novembre 2014

mercoledì 12 novembre 2014

giovedì 9 ottobre 2014

Cancro. La guerra alternativa. Intervista a Paolo Franceschetti



Tratta dalla rivista X Times, settembre 2014

1)   Quando e perché hai cominciato a interessarti alle cure applicate al cancro?
L’argomento mi ha sempre interessato, perché il cancro è una delle prima cause di morte nel mondo e per l’interesse che ho sempre avuto per il rapporto tra malattie del corpo e dell’anima. Avevo letto i libri di Dalke, Claudia Rainville, Hamer e molti altri.
Una vera e propria svolta però c’è stata quando si è ammalata di tumore la mia ex compagna, Mariapaola, morta poi ad aprile del 2014.

mercoledì 1 ottobre 2014

Il tumore? L'ho sconfitto con l'artemisia



All'inizio di quest'anno avevamo pubblicato un articolo sulle meravigliose proprietà anticancro dell'artemisia. Vi proponiamo ora un articolo contenente la testimonianza di una persona - Amedeo Gioia - affetta da un gravissimo tumore terminale, che afferma di essere guarita rapidamente, grazie all'artemisina. (CIRM)


mercoledì 3 settembre 2014

martedì 22 luglio 2014

La moto mi ha salvato dal cancro



Dal sito: motocicliste.com

di: Laura.

D'improvviso un giorno, come un fulmine a ciel sereno, arriva la diagnosi. Tumore. 5 centimetri. Terapia, chemio, radio, operazione, ospedale, medici, visite controlli. Le statistiche non sono buone, entro due o tre anni ci sono altissime possibilità che torni, ma se torna non c'è scampo, in genere.
Davanti a me il vuoto. Non ero preparata. Nessuno mi aveva avvertito di una possibilità del genere, che pensi sempre possa capitare ad altri, non a te. Nessuno poi mi aveva detto che quando la notizia arriva, arriva tutta d'un colpo, senza preparazione, un normalissimo giorno in cui tu pensavi di andare a cena fuori con gli amici, e fare il tuo lavoro come sempre, e invece no, te ne stai li, con la tua notizia: cancro.


venerdì 4 luglio 2014

La formula di Renè Caisse





René Caisse era capo infermiera in un ospedale e fra i malati della sua corsia noto una signora con un seno stranamente deformato. Incuriosita, le domandò cosa fosse accaduto.


lunedì 30 giugno 2014

L'ascozul, estratto di veleno di scorpione




L’Escozul è un mix di proteine estratte appunto dallo scorpione, che hanno un effetto immunoregolatore, antinfiammatorio, analgesico ma soprattutto antitumorale. La maggior parte dei pazienti trattati sono americani e sarebbero 25mila le persone che hanno riscontrato un miglioramento in termini di aumento di sopravvivenza, diminuzione del dolore e remissione delle cellule tumorali. Per procurarsi questo medicinale bisogna andare a Cuba, i medici lo prescrivono solo dopo una presentazione e accurata valutazione della cartella clinica. Documentandomi, ho letto sul sito dell’azienda che produce l’Escozul, che il medicinale, fino ad ora, non ha avuto effetti nocivi, e la sopravvivenza dei pazienti che hanno assunto il prodotto per un periodo di 5 8 anni è del 15,63% e l’89,55% dei pazienti mantiene una buona qualità di vita.

sabato 24 maggio 2014

L'aloe Arborescens. Articoli.




Di seguito una serie di articoli sull'Aloe arborescens. 
Si inizia con uno studio scientifico del dott. Bianchini (di cui forniamo anche link e numeri telefonici) per proseguire con altri articoli, meno scientifici, ma utili comunque a farsi un'idea dell'efficacia dell'Aloe Arborescens.
In questo sito potete poi trovare anche dei video a questo link:


martedì 20 maggio 2014

Il Ganoderma Lucidum nella cura dei tumori



Di seguito alcuni articoli su un fungo . conosciuto da millenni in cina e giappone - che ha dimostrato di avere effetti antitumorali, oltre ad essere di aiuto per diverse malattie.
In Italiano esistono anche dei siti dedicati solo a questo rimedi, dove potete trovare molte altre informazioni rispetto a quelle, sommarie, proposte da noi. Vi invitiamo inoltre a fare ulteriori ricerche da soli, e consultare fitoterapeuti e medici che utilizzino questo rimedio per approfondire.


http://www.ganodermareishi.it/

Se non lo trovate in erboristeria lo potete ordinare su e bay o altri siti on line.

mercoledì 14 maggio 2014

Border Nights, puntata 124


In questa puntata della trasmissione Border Nights, nella seconda parte, un'intervista ad Eleonora Brigliadori, attrice a cui avevano diagnosticato 6 mesi di vita dopo una diagnosi di tumore, ma che oggi è ancora tra noi grazie all'applicazione delle teorie di Hamer. Eleonora ci parlerà anche della visione spirituale con cui affronta la vita, e i suoi studi su Steiner.


Di seguito un'intervista alla Brigliadori, tratta da: 

Le terapie ufficiali, complementari, e alternative nella cura dei tumori

LE TERAPIE UFFICIALI, COMPLEMENTARI E ALTERNATIVE 
NELLA CURA DEI TUMORI

Sommario.

Parte prima. 
1 Premessa. Verso una libertà di scelta. 2. Le terapie ufficiali. 3. I farmaci a bersaglio molecolare. 4. L'obiettivo delle terapie ufficiali nella fase avanzata della malattia: aumentare la sopravvivenza. 5. L'aumento della sopravvivenza. 6. Come nasce una cura. 7. Il pensiero scientifico. 8. Quando la prognosi è particolarmente infausta. 9. La validità delle terapie non ufficiali. 10. Il farmaco garantito. 11. la libertà di scelta e l'importanza della speranza. 12. le etrapie non ufficiali. Quando? 13. Le terapie non ufficiali. Quali?

Parte seconda.
1. I trattamenti complementari di tipo ablativo. 2. L'ipetermia. 3. L'immunoterapia biologica. 4. SSM vaccino di Maruyama 5. La terapia Di bella. 6. Il metodo pantellini. 7. 7. C.R.A.P. (Complementare Riducente Antidegenerativa Puccio). 8. La graviola. 9. la formula di Renè Caisse. 10. La cartilagine di squalo. 11. Conclusioni.

martedì 13 maggio 2014

La graviola.


Di seguito una serie di articoli su una pianta che ha diverse proprietà antitumorali. La Graviola si trova anche in erboristeria in pratiche capsule.

Il metodo BIDA o metodo Abramo.

La B.I.D.A.: Bioterapia Infusionale D’Abramo


Bioterapia, significa che la terapia è composta da prodotti famaceutici ed omeopatici assolutamente naturali, nel senso che usa sostanze che sono normalmente presenti nel nostro organismo. I farmaci utilizzati, riconosciuti e registrati regolarmente presso il Ministero della Salute tramite AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), non hanno infatti alcun effetto collaterale, cio’ che è verificabile dal foglietto illustrativo allegato alle confezioni.
Infusionale, significa che la terapia viene somministrata per via venosa, in infusione continua, perché in questo modo si ha la certezza che ogni milligrammo delle sostanze raggiungano gli obiettivi prefissati.


lunedì 12 maggio 2014

La medicina del dottor Hamer e le cinque leggi biologiche




In questo articolo vi proponiamo la storia del dottor Hamer, la spiegazione delle sue 5 leggi biologiche, e altri approfondimento delle sue teorie e dei suoi studi.


Per chi vuole seguire una terapia tradizionale

In questo sito si parla di terapie alternative.
Ma chi volesse seguire una terapia tradizionale, a base di chemioterapia, radioterapia, ecc.? 


E' bene precisare che non siamo contrari alla chemioterapia o alla radioterapia a prescindere e per partito preso.

Chemio e radio hanno sicuramente dei vantaggi e in molti casi fanno diminuire la massa tumorale. Il problema sta piuttosto nel numero elevato di effetti collaterali che talvolta, se non sempre, superano il numero dei vantaggi.
Ciò premesso, svantaggi ed effetti collaterali si attenuano molto quando si presta attenzione ad una serie di tecniche adiuvanti, di supporto al fisico e alle mente. 
Nel caso in cui decideste di seguire una terapia convenzionale, quindi, è comunque possibile diminuire gli effetti collaterali di tale terapia, aumentandone contemporaneamente gli effetti positivi, con questo approccio:

- una dieta mirata (alcuni consigli li trovate in questo sito; altri ve li potete far dare da un esperto del settore);

- una terapia completare adiuvante (come il metodo Abramo praticato dal dottor Santi).

A tale proposito l'esempio di Eleonora Letizia Futura, detta anche "la ragazza con la chemio nella borsetta" dal nome del suo blog, è emblematico, avendo appena avuto notizia di una regressione del suo tumore, ormai metastatizzato, pur avendo utilizzato tecniche convenzionali di tipo ospedaliero, ma affiancando ad esse un approccio psicologico e dietetico.
Un percorso quindi integrato, fatto di sinergie tra vari strumenti terapeutici, che potete approfondire cliccando sul suo blog:


Di seguito vi proponiamo il percorso terapeutico proposto dall'ARTOI, Associazione ricerca terapie oncologiche integrate.
Il centro propone un approccio alla cura dei tumori, che dovrebbe essere seguito da qualsiasi medico che pratichi la medicina tradizionale occidentale.


domenica 11 maggio 2014

La storia di un medico che ha curato sua moglie con la terapia Di Bella

Da: Il giornale 20.4.2012
Questa intervista  è la storia di un odontoiatra di 42 anni, Carlo, sposato e con 3 figli piccoli, che è riuscito a cambiare il suo destino. Davanti alla malattia della moglie - un tumore al cervello ad alto grado (astrocitoma anaplastico) che l’ha portata in fin di vita - lui si è comportato come il comandante saggio del Titanic (uno che non è mai esistito).

Ha azzeccato la manovra giusta, pur sfiorando l’iceberg letale. “Dovevo salvarla – dice ora che il tumore della moglie si è fermato – Ci tengo però a dire che se lei fosse morta io non sarei affondato: sono molto credente e sono convinto che Dio ci ami profondamente, anche nella malattia”.

La medicina antroposofica di Rudolf Steiner



Sommario

1. Che cos'è la medicina antroposofica. 2. la medicina antroposofica. Un ampliamento dell'arte medica. 3. L'essenza della malattia. 4. La realtà quadripartita dell'uomo. 5. Polarità tra forza distruttive e forze costruttive. 6. La tripartizione funzionale. 7. La biografia individuale. 8. L'approccio terapeutico. I medicinali antroposofici. 9. L'assistenza al malato. Il ruolo dell'infermiere. 10. La medicina antroposofica in europa. 


sabato 10 maggio 2014

Tumori: parliamo di statistiche (e di come vengano alterate)

Vi proponiamo alcuni articoli che evidenziano come le statistiche sui tumori vengano alterate da due abili manipolazioni matematiche. In sintesi: 

1) Anzitutto una persona si considera guarita se entro 5 anni non muore. Quindi chi muore dopo sei anni, per una recidiva, ad esempio, è considerata guarita per i primi 5 anni, ed entrerà nelle statistiche delle guarigioni.

2) Quando si calcola la media dei tumori guaribili, il calcolo si fa così (prendo un numero a caso): se la percentuale di guarigione del tumore al testicolo è dell'80 per cento, e quella del tumore al fegato è del 2 per cento, si dirà che i tumori sono guaribili nel 41 per cento dei casi, senza tenere conto che il numero di persone ammalate di tumore al fegato è cento volte più grande di quello delle persone ammalate di tumori al testicolo.

Facciamo un altro esempio, traendolo proprio dal caso di Mariapaola. A Mariapaola viene diagnostica un tumore al seno nel giugno 2013. Viene operata a febbraio del 2014, e muore per le metastasi a fegato e ossa ad aprile.
In alcune statistiche dei tumori al seno Mariapaola risulterà guarita (andando ad incrementare il numero di guarigioni), mentre risulterà morta nelle statistiche dei tumori al fegato. 
Se fosse morta non nel 2014, ma nel 2019, ad esempio, sarebbe risultata tra le persone che, contraendo un cancro, guariscono del tutto.

Le statistiche relative ai tumori, inoltre, non tengono conto di un fattore importantissimo, e cioè il numero di persone che guariscono grazie a terapie non convenzionali. 

Dopo una diagnosi di cancro. Che fare?

Dopo una diagnosi di cancro.
Questioni da porsi nella scelta tra 

terapie tradizionali e terapie naturali  

Di Mike Adams, 26 aprile 2007 

 www.disinformazione.it 

Ascorbato di potassio. Studi e ricerche.

 tratto da:  

 http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/09/04/ascorbato_di_potassio_studi_e_ricerche.htm


Intervista a Gianfranco Valsè Pantellini




Professore che cosa è il cancro ?

Pantellini: Il cancro è una malattia degenerativa che ha anche un'origine genetica. Fino a poco tempo fa io non avevo un'idea lucida di quale fosse l'origine di questa patologia, ma oggi ho la certezza che a provocare questa manifestazione siano i radicali liberi, radicali liberi che vengono messi in libertà nella cellula dai mitocondri. I mitocondri, con questi radicali liberi, colpiscono il nucleo della cellula diecimila volte al giorno, cercando di sovvertirlo. A questa azione dei mitocondri si antepone un enzima connaturato alla stessa cellula che, per natura propria, elimina questi radicali liberi. La produzione di questo enzima viene regolata da un gene. Quest'enzima è la superossido-dismutasi, fortemente riducente e contrastante l'azione dei radicali liberi. Se i radicali liberi, per condizioni particolari fisiologiche e anche per stress endogeni, stress ossidativo interno, riescono ad eliminare dalle cellule o da una cellula quest'enzima è certo che si scatena il tumore. Il cancro è una manifestazione di questo difetto cellulare.

Vitamina C e cancro


Una serie di articoli, e relativi link, che trattano il ruolo della vitamina C nella cura del cancro


Il Metodo Pantellini.

1. Chi era Gianfrancesco Valsè Pantellini. 2. L'ascorbato di Potassio. 3. Come si usa. 4. L'ascorbato di potassio con ribosio.

Metodo Pantellini. Domande e risposte.



Ecco alcune delle domande che piu’ frequentemente vengono poste in merito al protocollo Pantellini, racccolte in modo da offrire una breve risposta.


venerdì 9 maggio 2014

Terapia Simoncini. Testimonianze.

La grande eresia di Tullio Simoncini (di Massimo Mazzucco)

Lo vado sostenendo ormai da tempo, e continuerò a ripeterlo fino a quando gli stessi utenti, nauseati, mi cacceranno dal sito: qualunque sia l’argomento dibattuto, il problema si riduce sempre alla differenza fra il ragionamento induttivo e quello deduttivo.

Laddove esista una premessa “intoccabile” (il famoso “siccome” del ragionamento deduttivo), i disastri che possono venire a crearsi, nel caso questa si rivelasse errata, sono incommensurabili.

Berlusconi e la Cura Di Bella

Guarito da un tumore nel '97, Berlusconi oggi mostra una carica impressionante, che solo pochi mesi fa non aveva. E il merito andrebbe proprio alla discussa terapia del clinico modenese.


Presidente, quell'energia gliela dà la cura Di Bella?

(L'articolo è di Gennaro De Stefano, giornalista coraggioso e indipendente, che morirà di tumore nel 2008)




giovedì 8 maggio 2014

Il caso Di Bella. Documenti e controversie.



Di seguito vi proponiamo una serie di video testimonianze sulla terapia Di Bella.
Interviste al professore, ormai anziano. Interviste al figlio Giuseppe. Interviste a persone che si sono curate col metodo Di Bella. E inoltre dibattiti televisivi, compreso un interessante puntata di Porta a Porta dove Vespa, una volta tanto, assumeva posizioni che potremmo definire "non convenzionali".


Interviste video al professor Di Bella






In questo post vi presentiamo una serie di interviste video al professor Luigi Di Bella, in cui spiega il suo metodo, parla del suo pensiero sulla chemioterapia e altro ancora.

Metodo BIDA: video del professor Abramo

Intervista a Rick Simpson

Non ho intenzione di parlare della corruzione che sta celandosi dietro l’uso medicinale di questa pianta.
Sono qui oggi per parlare semplicemente del potere curativo della pianta di cannabis a cui ho personalmente assistito ed a ciò che io penso che lo crei.


L'olio di Rick Simpson

“Voglio che la gente impari a curarsi da sola” è questa l’idea portata avanti da Rick Simpson abitante di una piccola cittadina vicino a Nova Scotia in Canada. L’interessante storia di questo personaggio comincia nel 1975 quando in un programma alla radio scopre che il Thc ha un forte potenziale nell’ uccidere le cellule cancerogene. La cosa interessa particolarmente Rick, il quale un paio di anni prima, aveva perso il fratello venticinquenne proprio per un cancro incurabile. In seguito non sentendo più notizie a riguardo egli accantona l’idea pensando si trattasse solamente di una trovata che non aveva risvolti concreti nella realtà. Qualche anno dopo (nel 2002) Simpson è vittima di un incidente sul lavoro che gli provoca problemi e dolori alla testa che comincia a curare con medicinali i quali, non solo non alleviano la sofferenza, ma hanno anche innumerevoli effetti collaterali.

La terapia Di Bella nel tumore al cervello e agli occhi.

Lettera del professor Giuseppe Di Bella al direttore del giornale "Il quotidiano del lazio".

Chiar.mo direttore,      
                

La ringrazio per la possibilità che mi da’ di informare sulle conferme scientifichee cliniche del MDB , mentre in Italia diversi settori  politico – finanziari , preoccupati per la progressiva diffusione del MDB  e le crescenti conferme scientifiche, stanno scatenando una campagna mediatica contro il Metodo.


Terapia DI Bella. I 4 componenti fondamentali del metodo.



Dottoressa Rita brandi

Necessaria, per poter comprendere totalmente il meccanismo d’azione del Metodo Di Bella, risulta essere una breve descrizione dei fattori che concorrono alla formazione e allo sviluppo della patologia neoplastica: proliferazione e crescita incontrollata, angiogenesi, assenza di differenziazione e inibizione del processo apoptotico, sono processi che costituiscono una deviazione rispetto ad una ordinata crescita biologica e, come tali, devono essere forzati e ricondotti verso il ripristino di corrette proporzioni ed equilibri fisio-biologici.

mercoledì 7 maggio 2014

Come guarire dal cancro (tratto da: la medicina della nuova era)

di Oscar Angelo Citro



Come abbiamo visto in precedenza, la guarigione definitiva può avvenire solo se la persona ammalata risolve il conflitto che è causa della malattia.
Nel frattempo che ciò accada, o nel caso in cui la persona non vuole risolvere il conflitto, o sia impossibilitato a farlo perché gli manca la lucidità mentale necessaria per operare un cambiamento psicologico, si può aiutare il suo stato di salute aumentando le difese del suo sistema immunitario.
Per tale scopo i rimedi più efficaci che conosco sono:


Oscar Angelo Citro presenta il suo libro: la medicina delle nuova era





Chi vuole acquistare il libro in PDF può farlo a questo link:

http://it.scribd.com/doc/164978671/La-Medicina-Della-Nuova-Era-Oscar-Citro-libro-Per-CD


Una conferenza di Angelo Citro:
https://www.youtube.com/watch?v=ErsLueQaxFI

Guarire dal cancro (pubblicità di Dvd della macro edizioni)

Aloe Arborescens (ricetta di Padre Romano Zago)







Alimentazione e tumori (video)



https://www.youtube.com/watch?v=smL2G3zD5X0

https://www.youtube.com/watch?v=48RJjrMHIlo

https://www.youtube.com/watch?v=ebdhHMp7jkc

https://www.youtube.com/watch?v=oHz-t5AZMhc

https://www.youtube.com/watch?v=z_sBRw8goRg&noredirect=1

https://www.youtube.com/watch?v=JZCDtMgGzfQ

https://www.youtube.com/watch?v=Dzix_bKpHZA

https://www.youtube.com/watch?v=x_nt-KsOZ-A


L'olio di canapa nella terapia contro il cancro





Altri link di altri video:

https://www.youtube.com/watch?v=9Ov8xu7XtPo

https://www.youtube.com/watch?v=rBRO8PXkhOI

Border Nights puntata 101 (Paolo Lissoni)


In questa puntata di Border Nights, il secondo ospite è il dottor Paolo Lissoni, che si occupa di cura dei tumori in relazione alla ghiandola pineale

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-101-19-11-2013

Border nights, puntata 123, Metodo Abramo per la cura dei tumori


In questa puntata il primo ospite è il dottor Roberto Santi, che per la cura dei tumori propone la terapie infusionale adiuvante detta "metodo Abramo" dal dottore che l'ha ideata e diffusa per primo.

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-123-06-05-2014

Di seguito la trascrizione dell'intervento del Roberto Santi


Alcuni link, articoli e siti, da leggere in materia di tumori

Di seguito linkiamo una serie di articoli tratti da altri siti per approfondire la tematica delle cure, sia tradizionali che alternative, ai tumori.


1) A questo link invece troverete una guida alle terapie tradizionali dei tumori, con le caratteristiche e gli effetti collaterali delle varie cure (chirurgia, chemioterapia, radioterapia, terapie ormonali e terapie mirate). Il link è tratto dal sito dell'AIRC, una delle più importanti associazioni che studiano i rimedi (tradizionali) contro il tumore.

http://www.airc.it/cancro/terapia-tumori/


2) Un altro portale in cui sono spiegate le cure tradizionali:

http://www.curadelcancro.it/cure-cancro.html



In materia di cure alternative invece:

1) Tumori, terapie alternative:

http://www.curealternativetumori.it/


2) Un elenco (non esaustivo) di piante curative del tumore:

http://www.namir.it/evitare.htm

http://www.namir.it/cancro.htm

3) Una raccolta di articoli in materia di terapie alternative

http://www.scienzaeconoscenza.it/categorie/cancro-medicina-alternativa-cure-naturali.php

venerdì 2 maggio 2014

Intervista a Simona De Robertis


Pubblichiamo una parte (quella relativa al tumore) di una lunga intervista che Alfredo Cosco ha fatto a Simone De Robertis.
L'intervista completa si trova a questo link:



giovedì 1 maggio 2014

Cancro le cure proibite (a cura di Massimo Mazzucco)

L'artemisia annua. Una pianta da scoprire.

In questo post raccogliamo una serie di articoli su una pianta ancora da sperimentare, l'Artemisia Annua. La pianta si trova in erboristeria ed è possibile farci delle ottime tisane.

Guarire con il metodo Gerson






Le autopsie rivelano che i tumori....

Le autopsie rivelano che i tumori…

Marcello Pamio - tratto da "Cancro Spa"

Luigi De Marchi, psicologo clinico e sociale, autore di numerosi saggi conosciuti a livello internazionale, parlando con un amico anatomo-patologo del Veneto sui dubbi dell’utilità delle diagnosi e delle terapie anti-tumorali, si sentì rispondere: 
«Sì, anch’io ho molti dubbi. Sapessi quante volte, nelle autopsie sui cadaveri di vecchi contadini delle nostre valli più sperdute ho trovato tumori regrediti e neutralizzati naturalmente dall’organismo: era tutta gente che era guarita da sola del suo tumore ed era poi morta per altre cause, del tutto indipendenti dalla patologia tumorale»[1]



Il metodo Pantellini


 A questo link il canale youtube della fondazione Pantellini http://www.youtube.com/user/VideoFondazione

mercoledì 30 aprile 2014

Trasmissione Border Nights. In studio Massimo Mazzucco

Si parla anche di terapie contro il tumore, con Massimo Mazzucco, autore del documentario "Cancro le cure proibite".

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border_nights_puntata_87_14_05_2013

Trasmissione Border Nights. Si parla del metodo Hamer e della Nuova medicina Germanica



In studio Claudio Trupiano, autore dei libri "Grazie dottor Hamer" e "Grazie ancora dottor Hamer".

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-109-28-01-2014

Trasmissione Border Nights. Si parla di Terapia Di Bella con la dottoressa Rita Brandi


A questo link la trasmissione Border Nights in cui si tratta della terapia Di Bella, con la dottoressa Rita Brandi, Oncologa
In studio anche Massimo Mazzucco, autore del documentario: "Cancro, le terapie proibite".

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-116-18-03-2014


Intervista alla dottoressa Brandi (Metodo Di Bella MDB)


Come ho iniziato ad interessarmi della cura Di Bella.

Innanzitutto facciamo una premessa su come sono arrivato a questa terapia in cui ho messo anima e corpo, effettuando uno studio molto impegnativo; la terapia Di Bella infatti si basa su studi scientifici seri ma impegnativi da capire, perché lavora su fronti totalmente diversi da quelli tradizionali su cui lavorano la chemioterapia, la radioterapia o l’ormonoterapia. Il mio impegno parte da una tragedia familiare. E’ sempre una tragedia quando c’è una patologia come questa.

Cronaca di un tumore annunciato (e di tante terapie rifiutate)


1. Premessa. 2. Io e Mariapaola. 3. Le tappe del cammino. Primo approccio. 4. Simoncini. 5. Hamer e la oncopsicologia. 6. L’Aloe arborescens e la ricetta di padre Zago. 7. La terapia steineriana a base di Iskador. 8. L’alimentazione. 9. La cura Di Bella. 10. L’équipe degli angeli. 11. La fine del percorso. La follia condivisa. 12. Conclusioni. Esiste una cura contro il cancro? 13. Ringraziamenti. 14. Bibliografia. 


1. Premessa.

Questa è una storia come tante, cioè la storia di tutte le cure sul cancro che esistono, ma che volutamente si ignorano.
Di diverso c’è solo che l’ho vissuta io in prima persona, insieme a Mariapaola, che di diverso rispetto alle persone comuni ha sempre avuto un inconscio esternato e vissuto con modalità che difficilmente vengono capite all’esterno.
E’ un viaggio all’interno della follia del pianeta cancro, che riflette la follia dell’essere umano.
E’ un viaggio che ancora deve finire, e quindi la cui storia deve essere ancora scritta compiutamente; la riprenderò senz’altro, in futuro, per documentarmi sempre meglio su questo pianeta, ancora sconosciuto ai più, che è il tumore.

A questo articolo, per chi fosse interessato, sono collegati i seguenti:

Non è questa la cura e tu lo sai (diario di viaggio nel pianeta tumore)

Io, Paolo e Mariapaola

Non è questa la cura, e tu lo sai (diario di viaggio nel pianeta tumore)



Premessa. 

Questo è il diario di viaggio nel pianeta tumore che ho tenuto su Facebook, condividendolo con i lettori, durante tutta la malattia di Mariapaola.
Durante questo periodo, Mariapaola la chiamavo con la sola iniziale del nome, M, perché lei non aveva - perlomeno all'inizio - troppo piacere che io scrivessi tutto.
Ho mantenuto la sola iniziale, perché così l'hanno conosciuta i lettori che, per molti che mi scrivono è ancora, semplicemente, M. Nel testo parlo di Mariapaola come di "una mia amica" perchè inizialmente non era d'accordo sul fatto che scrivessi le cose che la riguardavano. Ovviamente, non è una mia amica, ma è molto di più. E' la mia ex compagna, con cui negli anni ho condiviso un rapporto particolare, problematico ma di una intensità particolare che era difficilmente comprensibile ai più.
La storia di Mariapaola e della sua lotta particolare, è raccontata anche in questi altri due articoli:

1) Cronaca di un tumore annunciato (e di molte terapie rifiutate)

2) Io, Paolo e Mariapaola